About Naiph

Crescita personale • Salute mentale & fisica • Sostenibilità

Chi sono


Come tanti, ho sempre pensato che all’incirca la mia vita era scritta.
Prima si studia il più possibile, poi occorre concentrarsi nel lavoro, “uno buono”,
e dedicargli tutte le energie necessarie per fare almeno un minimo di carriera.
Ah ovviamente non si può neanche aspettare troppo per fare figli, comprare una bella casa
e tutto il necessario per far vedere agli altri dove si è arrivati.

Beh ad un certo punto -come era prevedibile- sono andata in burnout.
Mi sembrava davvero che non ci fosse una parte della mia vita che funzionasse.
Allora ho cominciato ad aggiustarne un pezzo per volta.

naiph chi sono

Ho cominciato a lavorare davvero molto su me stessa e ho cambiato drasticamente la mia vita.
Ho capito che non è obbligatorio seguire il gregge se non è adatto a noi,
e che ci sono MILIONI di altre strade che si possono prendere,
sempre se riusciamo a vederle.

Non penso che la felicità sia un qualcosa di magico che prima o poi ci cadrà in testa.

Non penso che se stringiamo i denti e tiriamo avanti con la nostra vita prima o poi cambierà tutto e si avvereranno i nostri desideri.

Penso invece che arriva un momento nella vita in cui abbiamo il dovere verso noi stessi di alzare la testa e fare di tutto per raggiungere la meta.

Quando avevo cinque anni, mia madre mi disse che la felicità è la chiave della vita. Quando andai a scuola, mi chiesero che cosa avrei voluto essere da grande. Io scrissi ‘felice’. Mi dissero che non avevo capito il compito, e io dissi loro che non avevano capito la vita.

John Lennon

Ultimi articoli del blog